Cerca

A processo il padre della “ROMA BENE” che dava cibo avariato alle figlie e maltrattava la moglie

Dopo 3 anni di abusi, maltrattamenti, ed una vera e propria tortura psicologica, è stato arrestato l’uomo che dava alle figlie, di 7 e 9 anni, carne avariata da mangiare. Queste si sentivano male e vomitavano. Altre volte dava un’arancia da dividere in due.

Residente nella “Roma bene” e dipendente ministeriale, l’uomo teneva spesso la famiglia a digiuno per giorni interi.

La moglie, una donna giapponese, veniva insultata ripetutamente con frasi del tipo «ritornatene a Tokyo parassita». L’apice degli abusi arriva nei primi mesi del 2020, con l’uomo che ha minacciato di lanciarla dalla finestra.

I maltrattamenti, durati dal 2018 al 2021, sono finalmente finiti, e ora la donna vive con le figlie in una struttura specializzata mentre il marito è a processo per maltrattamenti.

Condividi articolo