Cerca

Autocarri pieni di rifiuti abusivi bloccati da Polizia Locale Roma Capitale: multe elevatissime

Non si arrestano le verifiche volte a contrastare condotte illecite legate ai reati ambientali, proseguite per tutto il periodo estivo in diverse zone della capitale.

Particolare attenzione è stata posta alle aree adibite a discariche abusive, cantieri, officine di auto riparazioni.

Grazie ad una intensa attività di controlli stradali ed all’utilizzo di foto-trappole, sono state una decina, tra titolari e dipendenti, le persone denunciate per i reati di gestione illecita, raccolta e trasporto abusivo e/o abbandono di rifiuti speciali ed ingombranti.

Tre autocarri sequestrati con all’interno calcinacci, mobili dismessi e rottami metallici; sanzioni per un totale di € 22.000 per omessa o irregolare tenuta della contabilità ambientale e per la compilazione fraudolenta della prescritta documentazione.

Grazie all’utilizzo di registrazioni video delle foto-trappole, sono state comminate anche sanzioni per un totale di 6.000€ nei confronti di 10 privati cittadini responsabili di abbandono incontrollato di rifiuti ingombranti.

Nel corso di controlli stradali, ieri è stato eseguito da parte del Gruppo SPE (Sicurezza Pubblica Emergenziale) nei pressi della foce dell’Aniene, un accertamento a carico di un 55enne italiano, titolare di impresa individuale operante nel settore del commercio dei rifiuti metallici, sorpreso a trasportare un carico abusivo di rifiuti di cui non è stato in grado di dimostrare la provenienza né la destinazione.

Gli agenti hanno proceduto al sequestro di circa 400 kg di rifiuti metallici e matasse di rame deferendo l’uomo all’autorità giudiziaria.

Condividi articolo