Cerca

Caldo, niente “botticelle” a Roma dalle 13 alle 17 per tutelare la salute dei cavalli

Con l’arrivo dell’anticiclone africano nella Capitale, oltre alle misure della protezione civile per la popolazione, arrivano anche le restrizioni relative all’utilizzo di vetture a trazione animale, quelle che a Roma chiamiamo ‘botticelle’.

Da luglio scorso, a seguito di una delibera dell’Assemblea capitolina, sono stati apportati cambiamenti sul Regolamento comunale per la tutela degli animali: sono diventate permanenti tutte le misure in merito all’utilizzo dei cavalli in presenza di temperature elevate, già previste dalle singole ordinanze del sindaco Gualtieri.

Nel dettaglio, al divieto già previsto dal Regolamento di far lavorare i cavalli dalle ore 13 alle ore 17 nel periodo che va dal 1° giugno al 15 settembre, si è aggiunto l’ulteriore proibizione di impiego dei cavalli nella fascia oraria dalle ore 11 alle ore 18 nelle giornate caratterizzate dai livelli di rischio 2 e 3 del bollettino giornaliero del “Sistema di allarme per la prevenzione degli effetti delle ondate di calore sulla salute” del Ministero della Salute specifico dell’area urbana di Roma.

Il controllo dell’adempimento alle misure è stato affidato alla Polizia locale di Roma Capitale e alle guardie zoofile.

Norma Presta

Condividi articolo