Cerca

Cassia, rider investito e ucciso da 22enne positivo a test su droghe

La vittima è stata trovata distesa sul selciato vicino al motorino, distrutto dopo l’impatto, che usava per consegnare cibo a domicilio. Il 22enne è accusato di omicidio stradale

Un rider di 28 anni è morto a Roma dopo essere stato investito da un’auto guidata da un 22enne, finito in carcere perché risultato positivo a sostanze stupefacenti. Avrebbe assunto un mix di droghe prima di mettersi al volante. L’incidente è avvenuto in via Santi Cosma e Damiano, quartiere Tomba di Nerone, a Roma Nord. La vittima, di origini indiane, è stata trovata distesa sul selciato vicino al motorino, distrutto dopo l’impatto, che usava per consegnare cibo a domicilio per una multinazionale del food delivery.

Il ragazzo di 22 anni è stato arrestato con l’accusa di omicidio stradale. A disporre l’arresto è stato il pubblico ministero di turno. Secondo quanto appreso, il giovane, oltre a essere risultato positivo al test sugli stupefacenti, andava a forte velocità. L’auto potrebbe anche aver invaso la corsia opposta, ma su questo aspetto sono in corso gli accertamenti da parte della polizia locale. In giornata il medico legale riceverà l’incarico da parte del sostituto procuratore per effettuare la autopsia sul corpo.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 3 persone, albero, strada e strada

Condividi articolo