Cerca

Cinque borghi nascosti perfetti per le gite fuori porta vicino Roma

Il Lazio è una delle Regioni più ricche di territori da esplorare, di storia e cultura secolare.

Fuori dalla Capitale ci sono notevoli percorsi da seguire.

Tra le nostre proposte della settimana proponiamo un itinerario insolito, di borghi nascosti e poco frequentati da turisti.

Per iniziare Collalto Sabino, tra i borghi più belli d’Italia a partire dal 2002, di origine medievale.

Si trova a mille metri di quota nei pressi della Riserva Naturale dei Monti Cervia e Navegna.

Imperdibile è la visita alle antiche chiese: la Chiesa di Santa Lucia, costruita nell’ XI secolo, seguita dalla Chiesa di San Gregorio Magno e Palazzo Lantini.

A seguire, troviamo Castel di Tora, vicino all’incantevole lago del Turano, una località naturalistica, dove nelle giornate più soleggiate si può ammirare la basilica di San Pietro.

Il centro storico del borgo è tutto di stampo medievale e il fulcro è la Chiesa di San Giovanni Evangelista che comprende al suo interno degli imponenti affreschi e sei altari.

Nella piazza principale si trova la Fontana del Tritone, che risale alla fine dell’Ottocento.

In provincia di Viterbo, Caprarola, una paesino a cinquecento metri di altitudine, che custodisce una storia legata ad una famiglia storica, la famiglia Farnese, che ha permesso la realizzazione del Palazzo Farnese, di stampo rinascimentale.

Il palazzo si può visitare attraversando il centro storico, dove sarà possibile ammirare il Duomo di San Michele Arcangelo, risalente al Trecento con una vista incredibile sul Monte Soratte.

Proseguiamo il tour proponendo Civita di Bagnoregio situata a metà strada tra Orvieto e il lago di Bolsena, un villaggio di origine etrusca.

La visita del paese ha inizio da Porta San Maria, attraverso cui si accede alla piazza principale dominata dalla Chiesa di San Donato. Al suo interno sono conservati un crocifisso ligneo opera della scuola di Donatello e un affresco dipinto da un allievo del Perugino.

Infine,in chiusura dell’itinerario vi è Canterano,in provincia di Roma famosa per le epigrafi romane e i paesaggi bucolici.

Norma Presta

Condividi articolo