Con il nuovo sindaco Gualtieri si estende la competenza dei Municipi sulle aeree verdi.

di Federica Di Loreto

Il XV Municipio disporrà di 260mila mq.

Spesso la mancata manutenzione, o lo stato di degrado di alcune zone verdi del proprio quartiere causa problematiche difficili da risolvere. Le continue segnalazioni e denunce, fatte dai cittadini, finiscono nel dimenticatoio, o si perdono in cavilli burocratici. Con la Giunta Marino nel 2015 era stata fatta una delibera che prevedeva il trasferimento, ai singoli Municipi, della gestione di aeree verdi fino a 5 mila mq. Le competenze degli enti di prossimità, riguardava in particolare il verde orizzontale, ovvero illuminazione, manutenzione dei tappeti erbosi e di arredo urbano mentre il verde verticale rimaneva competenza del Dipartimento Ambiente del Campidoglio. Con la nuova amministrazione Gualtieri, il raggio di azione dei singoli Municipi, per quanto riguarda la gestione di parchi, giardinetti, aiuole e rampe si ampia fino a 20 mila mq. Un progetto ambizioso, che ben si coniuga con il decentramento amministravo che è volontà di questa nuova Giunta capitolina. Alla domanda se i Municipi saranno in grado di fronteggiare questo nuovo incarico di responsabilità, risponde Marcello Ribera, Assessore alle Politiche Ambientali del XV Municipio. Secondo Ribera solo se il Comune fornirà le opportune risorse finanziarie e umane questo cambiamento sarà possibile. A differenza di quanto accaduto con la precedente delibera, con cui Il Municipio era rimasto sprovvisto di fondi. Per intanto la scorsa settimana, in una riunione tra Municipio e Campidoglio, sarebbe emersa la volontà del Campidoglio di offrire i mezzi necessari. Il XV Municipio, in particolare avrebbe a disposizione la gestione potenziale di ben 260mila mq di giardini e parchi. Secondo l’assessore Ribera, tuttavia, sarà necessario procedere gradualmente e fare una cernita delle aeree a cui dedicarsi, secondo un criterio che terrà conto della rilevanza della zona verde e dell’impegno economico e umano richiesto. Diversi Municipi, così come il XV si stanno impegnando in un’opera di valutazione e selezione delle aeree verdi di cui poter disporre, così da presentare una richiesta formale di fondi al Comune. Non sono state fornite ancora nel dettaglio tempistiche e cifre con cui rilevare un’effettiva volontà d’azione del Campidoglio; sta di fatto che, se questa ulteriore delibera trovasse concreta attuazione, sarebbe il primo passo verso una intermediazione più diretta tra cittadini e territorio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: