Controlli straordinari dei Carabinieri per la Pasqua su strade, consolari e locali

I Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno avviato un piano di controllo straordinario di tutto il territorio di Roma e Provincia mirato a garantire il periodo Pasquale sicuro ai cittadini che hanno lasciato le loro case per recarsi in vacanza, a quelli che sono rimasti in città e ai tantissimi turisti in visita.

Il piano che porta all’impiego di oltre 1000 militari dei Gruppi di Roma, Frascati e Ostia, coadiuvati dalle autoradio e dai motociclisti del Nucleo Radiomobile per il pattugliamento del territorio e con la cooperazione dei reparti specializzati dell’Arma: reparti a cavallo, elicotteri, cinofili prevede l’esecuzione di una fitta serie di controlli su tutte le aree del territorio.

Per non vanificare i risultati raggiunti sinora sul fronte del contrasto alla Pandemia, saranno intensificati anche i consueti controlli per verificare il rispetto delle norme anti Covid.

Un’attenzione particolare è in atto per la tutela delle vittime vulnerabili, in particolare gli anziani, a cui l’Arma dei Carabinieri è come sempre vicina. Mentre proseguono gli incontri per fare prevenzione, organizzati dai Carabinieri presso centri anziani e parrocchie, molte sono le segnalazioni di meno giovani che raccontano di essere stati avvicinati in strada per tentativi di truffe o a cui hanno bussato alla porta di casa persone che tentavano di raggirarli chiedendo soldi o gioielli. Si tratta di criminali che approfittano della buona fede dei cittadini.

Pattuglie a piedi, a bordo di autoradio, moto, in abiti civili sorvegliano l’intera Capitale e la Provincia. Nei pressi delle Basiliche, nelle principali piazze, sul litorale sono attive le Stazioni Mobili dei Carabinieri dove i cittadini potranno rivolgersi per qualsiasi problema.

Sono stati intensificati i controlli nei pressi di abitazioni e stabili incustoditi per prevenire i furti all’interno delle case lasciate incustodite dai romani partiti per le vacanze.

Presso le principali arterie e vie consolari, nonché quelle della zona dei Castelli Romani e del litorale sono stati attuati dispositivi di controllo della velocità.

I controlli dei Carabinieri sono anche rivolti all’accertamento dello stato di ebbrezza, mediante l’utilizzo degli etilometri.

Sono stati intensificati anche i tradizionali servizi svolti per il contrasto alla microcriminalità con unità antiborseggio nelle vie commerciali, nel centro storico della Capitale, presso i luoghi maggiormente frequentati da turisti.

Sono stati attivati ulteriori dispositivi di controllo anche nel settore amministrativo per la verifica del rispetto delle norme in materia di lavoro e somministrazione dei prodotti alimentari e bevande con il Nas e con i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro.

Il vasto dispositivo fa capo alla Centrale Operativa Provinciale, centro di coordinamento e controllo dei Carabinieri.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: