Couture, Mostra bi-personale di Cinzia Cotellessa e Miriam Brancia Domenica 28 novembre alle ore 12.00 Galleria Studio CiCo in via Gallese 8, fino al 13dicembre

La Galleria Studio CiCo inaugura il 28 novembre una mostra dal titolo “Couture”, un progetto a quattro mani di due artiste con percorsi diametralmente opposti, che condividono una grande passione per l’arte in tutte le sue forme.
Una mostra all’insegna della “insostenibile leggerezza dell’essere” legata allo stile e all’eleganza che non ha tempo ma che nel tempo diventa cultura.
La mostra si presenta con 100 figurini che sono stati realizzati dal 1982 al 1991 quando l’artista Cinzia Cotellessa collaborò come stilista con le più grandi case di moda da Capucci, Valentino, Lancetti e tantissimi altri. In contrapposizione la mostra presenta 20 oggetti di designer contemporaneo proposti dall’artista Miriam Brancia sono manichini, che diventano quadri a tutto tondo, opere di design che alcune volte diventano lampade, opere inedite realizzate dal 2020 al 2021 di grande impatto ispirati a Pablo Picasso, a René Magritte, a Niki de Saint Phalle e a Tamara de Lempicka.
L’originalità della mostra sta nel trovare la bellezza dove normalmente non ce l’aspettiamo come nei figurini e nei manichini, sogni che diventano materia in equilibrio tra emozione e sorpresa. La moda è un linguaggio istantaneo aperto a tutti e la galleria si trasforma in una sfilata ideale. Il lavoro di Miriam Brancia è un up-cycling, non un comune riciclo, il semplice manichino acquisisce un cambio di ruolo diventando un oggetto d’arredamento indipendente e contemporaneo e dà vita dal passato a qualcosa di nuovo come i figurini creati 40 anni fa e che sono a tutt’oggi attualissimi e realizzabili.

Angelica Theodoli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: