Da Corso Francia a Tomba di Nerone compie una rapina con complice in auto e ne tenta due

La collaborazione degli uomini della Polizia di Stato del XV Distretto Ponte Milvio e del commissariato Flaminio ha permesso di individuare, identificare e di sottoporre a stato di fermo di Polizia Giudiziaria  un 31enne peruviano, che, la sera dello scorso 11 marzo, ha seminato il panico, compiendo una rapina e tentandone 2 in meno di un’ora in zona Roma nord assieme ad una complice. Un segno particolare ha incuriosito gli agenti, un evidente difetto somatico della bocca notato dai testimoni dei diversi episodi. Il primo di questi è avvenuto nei pressi di una farmacia in Corso Francia, poco dopo le 21.00, dove una donna è stata aggredita alle spalle dallo straniero, che, dopo averla gettata a terra le ha rubato la borsa. L’uomo, dalla ricostruzione fatta dagli investigatori che si sono avvalsi anche delle immagini delle telecamere presenti nei vari esercizi commerciali interessati, è poi fuggito a bordo di un’Opel guidata da una complice, dirigendosi in seguito presso un supermercato ubicato sulla Cassia, zona Tomba di Nerone. Qui, una volta all’interno, dapprima ha utilizzato indebitamente una carta di credito appartenente alla donna appena rapinata e, successivamente, si è appropriato di una bottiglia di superalcolici minacciando di morte la cassiera, allontanandosi infine dall’esercizio commerciale dove lo attendeva in macchina la complice. Sempre dalla ricostruzione effettuata dagli inquirenti, l’uomo si è quindi ‘spostato’ in una farmacia, sempre sulla via Cassia e sempre a bordo della medesima autovettura, distante poche centinaia di metri. In tale circostanza, come anche evidenziato dalle immagini delle telecamere esterne ed interne dell’esercizio commerciale, il 31enne una volta all’interno, coprendosi il viso con una maglia, ha aggredito verbalmente e fisicamente un cliente ed il farmacista, appropriandosi temporaneamente del cellulare di quest’ultimo ha tentato di asportare il registratore di cassa. La strenua resistenza del farmacista, sottoposto a ripetuti colpi da parte dell’aggressore, è riuscita a farlo desistere dall’intento di asportare il registratore di  cassa e a indurlo alla fuga insieme alla sua complice, presente in farmacia insieme a lui in qualità di ‘palo’ ed ‘autista’. Al termine delle indagini, l’uomo è stato individuato in via di Grottarossa e bloccato dopo una breve fuga. Ultimati gli atti l’uomo è stato sottoposto al fermo di P.G. per rapina in concorso, nonché per  indebito utilizzo di carte di credito, convalidato il 21 marzo scorso, mentre la ‘complice’ denunciata in stato di libertà.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: