Cerca

Dal litorale di Roma a Ponte Milvio per spacciare. Nei guai tre ragazzi

Continuano senza sosta i controlli predisposti dalla Questura di Roma per reprimere i reati legati allo spaccio di sostanze stupefacenti. Questa volta le attività si sono concentrate nella zona della movida di Ponte Milvio.

I primi arresti hanno riguardato lo spaccio in flagranza di 3 ragazzi giunti appositamente dal litorale romano. Gli stessi avevano organizzato la loro attività tramite l’utilizzo di una nuova applicazione di messaggistica; scoperto l’escamotage gli investigatori hanno intercettato i 3 e hanno sequestrato 2 etti di hashish, alcuni bilancini, repliche di pistole, proiettili, lampeggianti in uso alle Forze dell’Ordine e un machete. Per gli indagati la Procura di Roma ha chiesto ed ottenuto dal Giudice per le Indagini Preliminari la convalida dell’arresto.

Nella giornata del Natale di Roma, sempre gli agenti del XV Distretto, hanno arrestato un giovane che, dal dicembre dello scorso anno, era ricercato in quanto destinatario di 2 diverse ordinanze di custodia cautelare in carcere, una per spaccio e una per rapina. Il ragazzo, fermato per un controllo, vistosi scoperto, ha tentato la fuga arrivando perfino a nascondersi nelle acque del Tevere. In seguito al controllo è stato trovato anche in possesso di un involucro di cocaina e, nel B&B dove si nascondeva, sono stati rinvenuti ulteriori 5 involucri della medesima sostanza.

#romanord

Condividi articolo