Cerca

Eremo di Montevirginio, luogo di pace, spiritualità e silenzio

L’Eremo di Montevirginio è un convento in stile rinascimentale integrato armonicamente con l’ambiente naturale circostante, distante pochi minuti da Canale Monterano.

All’interno s’incontra un ampio chiostro con giardino e una grande vasca nel mezzo. Oggi la struttura è un luogo di silenzio e accoglienza per i gruppi in ritiro spirituale.

Il Convento fu fondato dal frate carmelitano Virginio Orsini che, rinunciando ai suoi beni, convinse il fratello Duca Paolo Giordano a donare una somma di denaro per la costruzione dell’Eremo dei Padri Carmelitani Scalzi, conclusa nel 1668 dopo 17 anni di lavori. Con un’imponente pianta rettangolare, la struttura si integra in maniera armonica con l’ambiente naturale circostante di boschi di castagni, noccioli e faggi.

All’interno si apre un ampio chiostro, circondato dalle stanze del primo piano: celle dei frati, stanze per gli ospiti, luoghi di preghiera e tutti i servizi. Al piano superiore le stanze per i religiosi addetti ai servizi, i granai e i depositi per la frutta mentre nei sotterranei le cantine, i laboratori, la falegnameria e il forno. Una grande struttura dunque, comprensiva di una tenuta che per secoli è stata una fiorente azienda agricola con orti, vigne, frutteti e stalle. Oggi i pochi frati Carmelitani gestiscono una piccola azienda per il fabbisogno del Convento, tutt’ora centro di formazione dei novizi carmelitani e di accoglienza di giovani e gruppi.

Dista 40 minuti da #RomaNord e si raggiunge con la via Braccianese.

Condividi articolo