Cerca

Fingeva incidenti in monopattino per estorcere denaro, arrestato romano in trasferta all’isola d’Elba.

All’apparenza era un semplice turista che girava per l’isola d’Elba in monopattino, in realtà era un truffatore seriale che ha colpito molteplici vittime negli ultimi giorni. Il 36enne romano usava la stessa tattica numerose volte al giorno: nell’istante in cui una macchina lo sorpassava a distanza ravvicinata e ad una velocità moderata, lui si lasciava cadere contro la portiera.

Una volta che l’automobilista scendeva per controllare cosa fosse successo, il 36enne mostrava un tablet rotto e chiedeva un risarcimento fino a 400 euro in contanti. Fortunatamente, passando casualmente, gli agenti dell’Arma avevano visto l’uomo discutere animatamente con un automobilista per poi andarsene come se nulla fosse successo. I carabinieri, insospettiti, lo hanno seguito negli spostamenti e lo hanno colto in flagrante mentre si lanciava evidentemente contro l’auto di un’anziana, danneggiando peraltro la portiera.

Il romano è stato quindi arrestato dai carabinieri di Portoferraio, che ora stanno raccogliendo le segnalazioni e le denunce di tutti i truffati, prevalentemente anziani e turisti.

Condividi articolo