Cerca

Il giallo di Benedetta, 12 anni, scomparsa nel nulla senza cellulare. Si cerca ormai ovunque

A Tarquinia una ragazzina di 12 anni di nome Benedetta Cristofani è scomparsa nel nulla. La giovane si trovava in una casa famiglia e si sarebbe allontanata mentre si trovava nel centro estivo della struttura.

Sarebbero stati gli stessi operatori del centro a denunciarne la scomparsa al commissariato di polizia.

Su Facebook, dove il padre ha pubblicato nome e foto della figlia nella speranza di ricevere segnalazioni, si era diffusa la notizia, poi smentita, del suo ritrovamento.

Bendetta ha capelli castani e occhi marroni mentre non è ancora stata divulgata la descrizione di come fosse vestita. Chiunque avesse informazioni è pregato di contattare il Numero Unico delle Emergenze 112 oppure il 3358445356, il numero fornito da Roberto Cristofani, padre della ragazza.

Bendetta è sparita nel nulla la sera del 4 agosto intorno alle 19: una delle ipotesi a cui lavorano gli inquirenti è che la ragazza si sia allontanata di sua spontanea volontà.

L’appello del padre – Sulla pagina di un gruppo Facebook era apparsa la notizia del ritrovamento, che si è però rivelata falsa. Il padre ha rinnovato il suo appello per chiedere aiuto a tutti quelli che possano aver visto la figlia. “Non capisco bene come si sia diffusa la notizia del ritrovamento di mia figlia, purtroppo il post pubblicato non era vero, confermo che mia figlia non è stata ancora ritrovata”, ha detto. La questura mi ha telefonato proprio per avvertirmi della notizia falsa, e francamente non concepisco come si possa fare un post di questo tipo.

Quindi rinnovo il mio appello: vi prego aiutatemi a ritrovare Benedetta, chiunque la veda segnali subito la cosa alla polizia”, ha aggiunto.

Le indagini – Gli investigatori si starebbero concentrando sul telefono della ragazzina per ricostruire la dinamica della sua scomparsa. Cellulare che, Benedetta avrebbe lasciato nella casa-famiglia prima di allontanarsi, forse proprio per non farsi localizzare. La domanda che ci si pone infatti è, quale 12enne, al giorno d’oggi, si priverebbe del suo smartphone?

Condividi articolo