Cerca

LA STORTA, LA GELOSIA GLI FA PERDERE LA TESTA: 9 COLTELLATE AL NUOVO COMPAGNO DELLA MOGLIE

Un fine settimana parecchio movimentato a La Storta.
Era sabato 6 agosto quando si è presentato in un appartamento dove, secondo il GPS che di nascosto aveva piazzato sull’auto moglie, avrebbe trovato la donna, con cui peraltro da tempo era in crisi. Nella casa, però, ci ha trovato anche un altro uomo.

Il marito, 35enne, ha così scoperto la relazione che questa intratteneva con un altro uomo 40enne.

Aveva già sospettato qualche cosa e per questo motivo seguiva, attraverso un Gps, i suoi spostamenti. Secondo la donna, sentita dagli inquirenti, i due sarebbero stati separati in casa a partire almeno da dicembre 2021. Quando si è presentato nel pianerottolo era già armato con un coltello da macellaio.

Proprio l’amante ha aperto la porta e il 35 enne si è avventato contro di lui. Non gli ha lasciato scampo. Lo ha atterrato e urlando ha iniziato a colpirlo sul viso, sull’addome, sul torace. Nove i colpi in tutto. Le urla della vittima hanno attirato i vicini.

Il dirimpettaio allora è uscito “armato” di un ombrello. Ha colpito l’aggressore fino a farlo desistere. La vittima era in una pozza di sangue, mentre il marito tradito è scappato via.

Sul posto è arrivata subito l’ambulanza. Il 40enne è stato trasportato in codice rosso al policlinico Casilino che lo hanno salvato. L’uomo è stato rianimato, ha subito diverse trasfusioni a causa della notevole quantità di sangue perso. Nel frattempo è partita la caccia all’uomo.

Gli agenti del Commissariato Flaminio Nuovo si sono messi subito alla ricerca del 35enne. Poco dopo lo hanno trovato. Aveva entrambe le mani ferite. Colpendo l’amante della moglie si era ferito con il coltello. Adesso è piantonato al policlinico Gemelli. Ma presto probabilmente per lui si apriranno le porte del carcere per tentato omicidio.

Condividi articolo