Cerca

L’ultima versione della truffa dello specchietto: il raggiro con la carta vetrata…

Affiancata la vettura presa di mira, solitamente condotta da una donna o da un anziano, ma comunque da persone sole, la stessa viene costretta ad accostare sulla corsia di emergenza con il truffatore che prosegue nelle sue urla ed accuse al fine di mantenere alta la tensione. Riuscita a fermare la vittima di turno l’aggressore continua nei suoi improperi facendo nel contempo il giro della macchina ferma. Mentre gira attorno alla parte anteriore utilizza quindi un piccolo foglio di carta vetrata piegato nel palmo della mano per rigare l’auto presa di mira, al fine di fornire prova dell’urto lamentato all’inizio della truffa.

Diffidate sempre di questi soggetti e alle prime avvisaglie prendete il cellulare in mano in modo che sia visibile anche al truffatore e chiamate il 112.

Condividi articolo