Cerca

Moto e scooter 125 potranno viaggiare in autostrada e tangenziali

Le autostrade e le tangenziali saranno aperte alle moto e agli scooter di classe più bassa, permettendo così la circolazione anche ai veicoli da 125 cc.

Questa decisione è stata presa dalla commissione Trasporti della Camera, che ha approvato un emendamento al disegno di legge presentato dalla Lega per riformare il Codice della Strada.

Il cambio normativo consentirà agli scooter e alle moto di 125 cc di viaggiare su autostrade e tangenziali, allineando l’Italia agli standard europei.

Tuttavia, ci sono alcune restrizioni: i conducenti devono essere maggiorenni e avere una patente A, B o superiore, o avere almeno due anni di esperienza con una patente A1 o A2.

Questa riforma era stata proposta già nel 2019, ma era stata accantonata a causa di disaccordi politici.

Ora, dopo due pareri favorevoli, è finalmente diventata realtà. La modifica dell’articolo 175 comma 2 del codice stradale permetterà la circolazione dei veicoli da 125 cc, con sanzioni per i trasgressori che vanno da 42 euro a 173 euro, con la perdita di due punti dalla patente.

Condividi articolo