Ospedale Sant’Andrea, inaugurata nuova sala operatoria multifunzionale

L’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, e il Direttore generale dell’Azienda ospedaliero-universitaria Sant’Andrea, Adriano Marcolongo, hanno inaugurato questa mattina la nuova Sala operatoria multifunzionale del nosocomio capitolino. La nuova sala 8 del primo blocco operatorio è dotata di un sistema di ventilazione e climatizzazione dell’aria che garantisce il massimo controllo igienico-sanitario sull’ambiente, tecnologia che, insieme alla possibilità di inversione del gradiente pressorio, risulta particolarmente utile per intervenire in sicurezza su pazienti affetti da Covid-19 o altra malattia infettiva. La sala operatoria multifunzionale è allestita con sistema robotico di ultima generazione, applicato in ambito sanitario per interventi maggiori di chirurgia oncologica, toracica e urologica. Gli esiti cicatriziali sono contenuti, minori i rischi di complicanze, da cui conseguono ridotti tempi di ospedalizzazione, con benefici anche in termini di riduzione delle liste di attesa e di costi per il sistema sanitario. Già ampiamente riconosciuto come riferimento nazionale e internazionale per l’approccio mini-invasivo, il policlinico Sant’Andrea arricchisce così ulteriormente l’offerta assistenziale rivolta ai pazienti, ma anche quella scientifica e didattica.La Sala 8 è, infatti, un ambiente multimediale, dotato di un’avanzata e sofisticata tecnologia che consente l’integrazione tra chirurgia e diagnostica, con proiezione su monitor di sala delle immagini pre-operatorie e intra-operatorie. La registrazione dei singoli passaggi dell’intervento, realizzata con videocamere allestite sulla lampada scialitica, rende inoltre disponibili le immagini anche per training e formazione dei giovani chirurghi, che in sala o da remoto possono apprendere le tecniche operatorie. Un investimento di circa 1,3 milioni di euro, finanziati dalla Regione Lazio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: