Cerca

Ponte Milvio e Primavalle arresti  della Polizia di Stato per reati inerenti gli stupefacenti. 

Prosegue senza sosta l’attività della Polizia di Stato per la prevenzione e la repressione dei reati inerenti le sostanze stupefacenti. Controlli dedicati in tutte le zone della Capitale. Particolare attenzione ai quartieri della movida e alle zone frequentate dai giovani. 7 gli ultimi arresti.

Gli investigatori del Distretto Ponte Milvio, da sempre impegnati nel controllo dell’omonimo piazzale e delle vie limitrofe, al termine di una serie di accertamenti, hanno perquisito in località La Storta l’abitazione di un 39enne. L’intuizione si è rivelata esatta: sequestrati più di 6 etti di cocaina, un etto di hashish, un frammento di MDMA ed il materiale per il confezionamento delle singole dosi. L’uomo è stato arrestato perché gravemente indiziato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La Procura ha chiesto ed ottenuto dal Giudice per le Indagini Preliminari la convalida dell’arresto; per il giovane, lo stesso GIP ha disposto la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla PG con il divieto di uscire di casa durante le ore notturne.

Al Quarticciolo la cocaina veniva data dalla finestra; questo il modus operandi di un 34enne arrestato dagli investigatori del Distretto Primavalle. Gli agenti, che già conoscevano il ragazzo per essere stato recentemente sottoposto ad una misura cautelare, hanno proceduto al suo arresto in flagranza dopo aver, con un escamotage, superato il sistema di osservazione da lui posto in essere. In casa sono state sequestrate 103 dosi singole di cocaina. L’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto, disponendo nei confronti dell’uomo la misura degli arresti domiciliari.

Ad ogni modo, tutti gli indagati che rientrano nella fase del procedimento delle indagini preliminari sono da ritenere presunti innocenti, fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile.

Condividi articolo