Cerca

Qualità della vita: Roma guadagna una posizione tra le città italiane rispetto allo scorso anno

La Capitale è passata dal 54esimo al 53esimo posto riguardo alla qualità della vita, non molto, visto che non rientra nemmeno nelle prime cinquanta.

In testa c’è Trento, grazie agli eccellenti piazzamenti conquistati in quasi tutti gli ambiti considerati: otto su nove.

Lo rivela la 24/ma edizione del Rapporto sulla Qualità della Vita in Italia, realizzato da ItaliaOggi con l’Università La Sapienza di Roma, in collaborazione con Cattolica Assicurazioni.

Quello di Trento è il primo caso dall’inizio dell’indagine. Non solo. La provincia rappresenta anche la dinamica che contraddistingue le altre province del Nord-Est, il cui punteggio medio a livello dimensionale eccede il corrispondente punteggio medio nazionale.

Stesso discorso ma all’opposto per Crotone, anche quest’anno ultima classificata, che identifica le province del Mezzogiorno con diverse criticità in molti degli aspetti relativi alla qualità della vita. La provincia è nel gruppo di coda in sei dimensioni su nove (affari e lavoro; ambiente; istruzione e formazione; reddito e ricchezza; sicurezza sociale; tempo libero).

Lo studio evidenzia una netta spaccatura tra Centro-Nord, da un lato, Sud e Isole, dall’altro: nessuna provincia meridionale o insulare, infatti, è nel gruppo delle 32 di testa.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona, attività all'aperto e monumento

11

Condividi articolo