6 febbraio: a Roma torna il torneo di rugby Sei Nazioni, si comincia con Francia vs Italia

“Siamo felici e orgogliosi di ospitare il Sei Nazioni. Questo importante evento sportivo è un’occasione unica per promuovere i valori universali dello sport, per avvicinare sempre più persone alla pratica sportiva ma anche per accogliere migliaia di appassionati che arrivano da ogni parte del mondo. In attesa che la Pandemia ci permetta di rivivere appieno il mitico Terzo Tempo, con la Federazione Italiana Rugby stiamo lavorando fianco a fianco per colorare e animare le piazze della nostra città. Roma ama il rugby, qui c’è la sua casa”, così l’Assessore allo Sport Grandi Eventi e Turismo di Roma Capitale Alessandro Onorato si è espresso in occasione della conferenza di presentazione del Guinness Sei Nazioni 2022 di Rugby.

“La lealtà, il rispetto degli avversari sono i valori che spingono molte famiglie ad avviare i ragazzi al rugby – ha continuato Onorato – uno sport seguito ormai da diversi anni da un numero sempre crescente di persone. Del resto assistere a competizioni di questo livello invoglia ad avvicinarsi al gioco. Per Roma ospitare appuntamenti come il Sei Nazioni, il torneo più prestigioso in assoluto, significa non solo riaccendere l’interesse degli sportivi ma anche dare ancora una volta la prova di essere una città ospitale e sede privilegiata per i Grandi Eventi dello Sport. Presto, ci auguriamo, la pandemia sarà solo un brutto ricordo e allora torneremo a brindare tutti insieme con i tifosi avversari che ospiteremo nella nostra città. Quello sarà certamente il nostro miglior Terzo Tempo”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: