Cerca

Tra trionfale e Balduina un costone pericolante ed una strada chiusa da tempo

I residenti di via Nevio sono da due mesi intrappolati da reti arancioni che dovrebbero scongiurare la caduta di massi da un costone che circonda una nota Villa di Monte Mario che si affaccia su via Trionfale, con un marciapiede non agibile per la folta vegetazione che lo invade, anche dopo i servizi di giornali e telegiornali.

L’Assessore all’Ambiente del Municipio 14, Stefania Portaro, precisa che il marciapiede inagibile si trova lungo via Trionfale e “trattasi di grande viabilità (gestita dal SIMU) e territorialmente è di competenza del Municipio I”.

Il presidente della Commissione Lavori Pubblici del Municipio XIV, Lorenzo De Santis, ha dichiarato che:

“Nella scorsa settimana il privato ha presentato il progetto per la messa in sicurezza del costone pericolante di Via Nevio. Fra gli interventi dallo stesso proposti, oltre ad interventi sulla parte muraria, già consolidata recentemente, l’installazione di una recinzione a protezione da qualsiasi caduta, nonchè la messa in sicurezza del torrino soprastante.

Gli interventi devono essere autorizzati presumibilmente dal Genio Civile e dalla Sovrintendenza. Abbiamo chiesto di poter intanto intervenire sulla recinzione, al fine di permettere l’apertura della strada, oramai bloccata da due mesi.”

Abbiamo notato che la rete arancione che isola il costone dalla carreggiata di via Nevio non ha alcun cartello di cantiere con il nome della ditta coinvolta e con le date di inizio e fine lavori.

Lorenzo De Santis ci spiega che “intanto la ditta ha

presentato il progetto e non ha ancora avviato i lavori. La recinzione per la messa in sicurezza è comunale, perché trattasi di intervento in sicurezza, con diffida in capo al privato per velocizzare l’avvio dei lavori, e con l’onere di pagare il costo dell’occupazione di suolo pubblico per la recinzione.”

In molti hanno chiesto di spostare la linea di arresto ed il semaforo all’incrocio tra via Nevio e via Trionfale, ma la Polizia Locale di Roma Capitale non ha accolto la possibilità di indietreggiare il semaforo.

©️ Testo e foto di Luca Pagni per Zona Roma Nord

Condividi articolo

Il Giardino dei Tarocchi

Nel cuore della Maremma, in particolar modo nella località di Capalbio (in provincia di Grosseto) si erge sulla collina di Gravicchio il Giardino dei

Approfondisci »