Cerca

Trevignano Romano: in difficoltà mentre è nelle acque del lago. Soccorso, ma non c’è stato nulla da fare

Un ragazzo di 30 anni è morto dopo essersi tuffato nelle acque del lago di Bracciano in località Trevignano Romano. La vittima è un cittadino cinese, residente da anni a Roma.

Stando a quanto si apprende, è subito stato soccorso da alcuni bagnanti che lo hanno visto in difficoltà in acqua.

Messo in salvo a riva, è stato poi, affidato ai sanitari del 118 che hanno provveduto al trasporto urgente dell’uomo al pronto soccorso dell’ospedale di Bracciano, dove però i medici non hanno potuto fare nulla per salvare la vita al giovane.

Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri della compagnia di Bracciano, intervenuti subito sul posto insieme ai colleghi della stazione di Trevignano Romano.

I militari stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’incidente. Si tratta del terzo episodio di annegamenti, avvenuto in poco lasso di tempo, nei laghi attorno a #Romanord dopo il caso del ragazzo ad Anguillara e della donna a Martignano.

Condividi articolo