VIA FLAMINIA, VISITE ARCHEOLOGICHE GUIDATE A MALBORGHETTO E VILLA DI LIVIA

Dal 1° maggio fino alla fine di giugno, la Soprintendenza Speciale di Roma, diretta da Daniela Porro, darà l’opportunità di visitare due importanti siti archeologici della Via Flaminia: Arco di Malborghetto e Villa di Livia.Due gioielli ancora da scoprire, curati dall’archeologa Angelina De Laurenzi, in cui le rovine antiche si fondono con la natura e svelano storie ricche di fascino. A Villa di Livia, appartenuta a Livia Drusilla, moglie di Augusto, attualmente posta all’interno di un grande parco verdeggiante, ancora sono visibili la maggior parte delle strutture antiche, come le camere da letto, l’atrio, la zona di rappresentanza, oltre alcuni affreschi e mosaici che rivestivano pareti e pavimenti. Un luogo dove l’imperatore e sua moglie trascorrevano il tempo dell’otium e che, nelle giornate sempre più calde dei prossimi mesi, offre la possibilità di unire alla scoperta della storia antica, un fresco rifugio dalla frenesia cittadina. A Malborghetto un arco quadrifronte, attualmente inglobato in un casale, celebra la vittoria di Costantino su Massenzio nel 312 dopo Cristo: in questo luogo infatti si era accampato il futuro imperatore e la tradizione vuole che lì abbia avuto il sogno e la visione di una croce di luce con la scritta in greco ἐν τούτῳ νίκα, tradotto in latino in hoc signo vinces (con questo segno vincerai). Il giorno successivo i simboli cristiani dipinti sugli scudi e sul labaro imperiale avrebbero permesso all’esercito di Costantino di sbaragliare le truppe di Massenzio nella grande battaglia di Ponte Milvio. L’ingresso ad entrambi i siti è gratuito senza prenotazione e, solo nel caso di gruppi superiori alle 10 persone, si consiglia di scrivere preventivamente all’indirizzo: ss-abap-rm.malborghetto@beniculturali.it.Inoltre, sabato 21 e domenica 22 maggio, la Soprintendenza Speciale di Roma, in collaborazione con Open House, aprirà eccezionalmente anche la Piramide di Caio Cestio: un’opportunità straordinaria per entrare dentro uno dei monumenti più conosciuti di Roma, ma raramente visitabile al suo interno. Le prenotazioni saranno aperte da oggi sul sito di Open House.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: