Cerca

VIA TIBERINA: dopo 70 anni finalmente in arrivo acqua potabile e fognature per borgo Sant’Isidoro e tenuta Piccirilli nel Municipio XV

Partirà lunedì prossimo, 4 marzo, il cantiere per il completamento della rete idrica e fognaria, tanto attesa dagli abitanti di Borgo Sant’Isidoro e via Tenuta Piccirilli.

È stata finalmente aggiudicata la gara d’appalto per fornire servizi primari alle 300 famiglie che vi abitano dal 1950.

I lavori prevedono la realizzazione di un nuovo collettore lungo circa 1,8 km, che servirà a completare l’esistente rete fognaria del bacino Prima Porta-Mandriaccia raggiungendo via Tenuta Piccirilli e via Colle di Tora, comprensorio che oggi risulta parzialmente coperto.

Le opere – il cui costo complessivo supera i 6 milioni di euro – si concluderanno entro il 2025.

Quella che sorge a circa 4 km da Prima Porta è soltanto una delle diverse zone della Capitale che ancora patiscono l’assenza dei servizi essenziali, assenza che va a ledere il diritto fondamentale di avere per la propria abitazione, acqua, fogne, gas.

“Un intervento storico che residenti e commercianti, da sempre sprovvisti di questi servizi primari, attendevano da decenni e su cui appena insediati due anni fa abbiamo ripreso a lavorare, a partire dall’approvazione all’unanimità dell’ordine del giorno esposto dal Capogruppo, Claudio Marinali, fino alla riunione operativa di settembre scorso organizzata in Municipio con tutti i residenti per la compilazione della documentazione delle servitù di passaggio.

Così in una nota il Presidente del Municipio XV, Daniele Torquati e l’Assessora ai Lavori Pubblici, Luigia Chirizzi. “Un lungo percorso – concludono – che come Municipio abbiamo sempre seguito da vicino, sia in maggioranza che in opposizione, con l’obiettivo di fornire un servizio indispensabile alla Comunità ma anche di restituire dignità ad oltre 300 famiglie e 20 unità commerciali costrette fino ad oggi all’acqua di cantiere”.

Alessandra Binazzi

Condividi articolo